Lite tra coniugi, ci va di mezzo la figlia di un anno

03 Gennaio 2013

La discussione era scoppiata in appartamento, a mezzanotte circa, a causa delle insistenze di un ventiseienne macedone che, nonostante l’ora e il suo stato di ubriachezza, voleva ad ogni costo riportare la famiglia a casa, in Svizzera. La moglie, una connazionale di 25 anni, nonostante fosse contraria, ha preparato i bagagli per la partenza ed è scesa in strada, in compagnia del coniuge e della figlioletta di un anno e tre mesi. La lite è nuovamente esplosa in via Gambazza; il ventiseienne ha scaraventato una grossa valigia contro la donna che è caduta a terra trascinando con sé il passeggino con a bordo la bimba che è scoppiata in lacrime. Le urla hanno attirato l’attenzione di alcuni passanti che hanno allertato la volante della polizia. Madre e figlia sono state portate al pronto soccorso; la piccolina ha riportato solo una lieve escoriazione ma per precauzione ha passato la notte all’ospedale di Piacenza ed è stata dimessa questa mattina. La venticinquenne ha riportato un trauma cervicale con una prognosi di 7 giorni, il marito è stato sanzionato per ubriachezza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà