Circo a Piacenza: associazioni si scatenano contro lo sfruttamento degli animali

08 Febbraio 2013

Attori involontari di spettacoli che non hanno scelto di interpretare. Arriva il circo a Piacenza e si scatenano le polemiche sull’utilizzo degli animali duranti gli show. Questa volta però associazioni ambientaliste e animaliste hanno dato vita a un vero e proprio coordinamento per contrastare i maltrattamenti e tutelare la salute di animali sia domestici che selvatici. Giorgia Cigalla della Lav Piacenza non ha dubbi: “Domare e addomesticare elefanti, leoni e giraffe sono pratiche che vanno contro la natura degli animali, che vengono strappati dal loro habitat naturale per vivere in gabbie e subire maltrattamenti e stress psicologici continui solo per il divertimento della gente. Non siamo contrari al Circo, realtà invece da valorizzare e promuovere, siamo contro lo sfruttamento di inconsapevoli animali che non hanno la possibilità di scegliere”. I rappresentati delle associazioni che fanno parte del coordinamento si sono dati appuntamento per domenica 10 febbraio alle 14 davanti al Circo Donna Orfei, da oggi presente in Corso Europa, per una manifestazione pacifica alla quale può partecipare tutta la cittadinanza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà