Fece acquisti senza pagare in centro storico fingendosi carabiniere, siciliano denunciato

03 Aprile 2013

Da sinistra, il capitano Filippo Lo Franco e il carabinieri di quartiere Saverio Luongo

Si fingeva carabiniere per fare acquisti senza pagare. Un 32enne di origini siciliane ma residente a Cernusco sul Naviglio è stato rintracciato e denunciato per truffa, tentata truffa, indebito utilizzo di carta di credito e sostituzione di persona. A febbraio il primo colpo in un negozio di piazza Duomo, di cui avevamo già riferito: l’uomo aveva acquistato un paio di scarpe tentando di pagarle con una carta di credito che non funzionava. Al dipendente aveva raccontato di dover fare un regalo a un suo superiore, un ufficiale dei carabinieri mostrando anche il tesserino dell’arma. Il commesso aveva chiamato il proprietario del negozio che lo aveva autorizzato a consegnargli le scarpe. Il truffatore aveva tentato poco prima in un altro negozio di calzature, ma lo stesso trucco non aveva funzionato. Nella stessa mattinata il 32enne si era recato anche in un negozio di alimentari in via Roma, dove aveva lasciato un conto scoperto di circa 100 euro. Qui l’uomo aveva simulato una telefonata al comando dei carabinieri per rendere più credibile la storia. A scoprire la raffica di truffe messe a segno dal siciliano sono state le indagini condotte dal carabiniere di quartiere Saverio Luongo. L’identità è stata scoperta grazie al controllo delle coordinate bancarie della carta di credito utilizzata per gli acquisti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà