Graffiti e scritte sui convogli dei treni: denunciati due ragazzi piacentini

17 Aprile 2013

Si erano armati di numerose bombolette spray e, con la complicità del buio, avevano iniziato ad attaccare con la vernice alcuni convogli dei treni della stazione della città: a bloccare i due giovani writer sono stati gli agenti della Polfer di Piacenza, con l’ausilio delle volanti della Questura, nell’ambito di un controllo di prevenzione e repressione dei fenomeni ai danni delle strutture ferroviarie, effettuato nella notte.
Mentre passavano al vaglio alcune locomotive in sosta, gli agenti sono stati attirati da un forte odore di vernice e hanno notato una persona in fuga. Dopo un breve inseguimento, i poliziotti hanno bloccato due giovani, un 23enne e un 38enne residenti nella provincia piacentina, vicino al deposito ferroviario delle biciclette e sulla loro automobile hanno rinvenuto tutto l’occorrente per eseguire scritte e disegni. I due graffitari sono stati denunciati per imbrattamento dei mezzi pubblici: altre sette persone, senza fissa dimora e che avevano trovato riparo per la notte sui treni in sosta, sono state allontanate dagli agenti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà