Tempi Agenzia, bilancio in utile. Micconi: “Affitto troppo caro: sconto o trasloco”

24 aprile 2013

L’assemblea dei soci di Tempi Agenzia (società che ha il compito di programmare il trasporto pubblico locale nel bacino piacentino) ha approvato il bilancio 2012, che può contare su utile di tremila euro. “Siamo riusciti a far fronte a tutte le spese, anche quelle impreviste – spiega l’amministratore unico, Gianluca Micconi – anche se dal 2013 avremo il problema dell’anticipo Iva, che ci potrebbe mandare nostro malgrado in crisi di liquidità: abbiamo 2,5 milioni in cassa, 1,7 dei quali destinati a Seta per il contributo degli enti locali al tpl. Restano 800mila euro, l’unica difficoltà è poterli sbloccare per non andare in sofferenza”. Da sottolineare due punti: 54mila euro incassati proprio da Seta per le sanzioni erogate a causa dei problemi sul servizio urbano e extraurbano e la chiusura del contenzioso legale con la società Migliavacca, che aveva chiesto un maxi-risarcimento da 1,5 milioni per essere stata esclusa da una gara di appalto.

C’è però un altro nodo a cui far fronte: nei prossimi mesi scadrà l’affitto dei locali di via Taverna che ospita Tempi Agenzia e che sono di proprietà dell’Asp, che per il rinnovo chiede il pagamento del canone intero: 24mila euro all’anno, contro i seimila attuali. “Avevamo una rata bassa perchè abbiamo fatto molti lavori di manutenzione – chiarisce Micconi – adesso dovrebbe tornare piena, ma noi non potremmo permettercela: o ci fanno lo sconto oppure traslocheremo, cercando magari i locali adatti tra quelli a disposizione di Comune e Provincia”.

Gianluca Micconi

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE