Sanità: come cambia la città durante l’Adunata nazionale degli alpini

03 Maggio 2013

E’ stato un lungo lavoro quello dell’azienda sanitaria volto a predisporre un piano per la gestione dell’emergenza in occasione dell’adunata nazionale degli alpini che porterà a quadruplicare la popolazione di Piacenza dal 10 al 12 maggio. In occasione del grande evento saranno potenziati i servizi sanitari grazie alla disponibilità di 350 operatori coordinati dalla centrale operativa del 118. La normale attività sanitaria è stata rimodulata con l’obiettivo di garantire adeguata assistenza a chi resta in città e agli ospiti che affluiranno. L’attività dell’ospedale e gli orari dei reparti saranno regolari. Per accedere al pronto soccorso è necessario passare da piazzale Torino utilizzando la nuova rampa.

Visite e attività ambulatoriali sospese venerdì. Nella giornata di venerdì sono sospese le attività ambulatoriali in ospedale compreso il laboratorio analisi e le attività di libera professione svolte nelle sedi ospedaliere. Venerdì saranno chiusi il centro diurno del dipartimento di salute mentale e il Sert. I prelievi Avis sono concordati per garantire le scorte di sangue.

Durante l’adunata il potenziamento del servizio sanitario prevede:

Ospedale da campo: piazza Casali  dalle ore 8 di venerdì alle ore 20 di domenica.

Posti medici avanzati: Chiostri di piazza Duomo, via Farnesiana (parcheggio chiesa Corpus Domini);  via Alberici – palazzetto dello sport  dalle ore 10 di venerdì alle ore 20 di domenica.

Posti di prima assistenza Campo Daturi, piazzale Marconi (stazione FS), e piazza Cavalli dalle ore 14 di venerdì alle ore 20 di domenica; piazzale Libertà e piazzale Genova dalle ore 14 del sabato alle ore 20 di domenica.

Continuità assistenziale (Guardia medica) : via Anguissola (centrale operativa 118);  Croce Bianca via Emilia Parmense; Croce Rossa viale Malta dalle ore 20 del venerdì alle 20 della domenica. Per informazioni 0523 302224

E’ previsto inoltre un piano di emergenza in caso di iper afflusso agli ospedali.

Durante l’adunata saranno incrementati i mezzi di soccorso e 11 squadre appiedate gireranno con zainetti attrezzati per il primo soccorso.

Il costo del piano di emergenza è di 130.000 euro sostenuto dalla Regione Emilia Romagna e dall’Ana.

Per informazioni è possibile rivolgersi al numero 0523 301111 oppure consultare la pagina dedicata.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà