Atletico, secondo posto da difendere dall’assalto della Lucchese

04 Maggio 2013


Arriva la Lucchese, domani al Siboni. Alle 15, gli uomini di Franzini proveranno a respingere l’assalto dei toscani che hanno nel mirino la seconda piazza dei rossoneri piacentini.
Si tratta, ancora una volta, di fare i conti con le innumerevoli assenze che condizioneranno le scelte di formazione. Ancora fuori per squalifica, Silva, Nicolini e Piccolo. Proprio quest’ultimo sconta l’ultima delle cinque giornate inflitte dal giudice sportivo al tiratore scelto della squadra piacentina. Problemi anche per Centofanti e Cazzamalli, ma si farà di tutto per recuperarli.
Si tratta di una sfida che nasconde parecchie insidie, ma che l’Atletico non deve sbagliare: in palio non solo un platonico secondo posto, ma una miglior prospettiva sui play-off che partiranno al termine del campionato. La vittoria conseguita domenica scorsa a Ferrara sul campo della Spal ha ridato morale all’ambiente che torna ora a credere nell’impresa.
La strada che porta alla Lega Pro è però piuttosto complicata: le vincitrici dei nove raggruppamenti play-off (gara unica in casa della meglio classificata della stagione regolare), daranno vita ad un’ulteriore serie di scontri che vedrà coinvolte anche le finaliste di coppa Italia e la miglior semi-finalista della medesima competizione. Da qui, verrà stilata una graduatoria di merito dalla quale attingere per eventuali ripescaggi in Lega Pro.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà