Sit-in perché l’acqua del Brugneto torni a Piacenza. “Stop agli espropri di Genova”

25 Giugno 2013

Sulla diga del Brugneto, domenica dalle dieci e mezza, per chiedere che l’acqua contenuta nell’invaso diventi a tutti gli effetti pubblica. I comitati per la tutela dell’acqua di Piacenza e Genova, Legambiente, No Tube, Fipsas, La Goccia, Convivio, invitano i piacentini a partecipare a un sit in di sensibilizzazione, sul lago del Brugneto. Parte di quell’acqua deve ritornare al versante piacentino – hanno sostenuto i rappresentanti dei comitati – in quanto bene comune e non risorsa privata del gestore. L’acqua che alimenta la diga è rilasciata dal torrente Brugneto, affluente del fiume Trebbia, deviato nel 1954 dal versante Piacentino a quello Ligure per le esigenze idriche del comune di Genova. “Un vero proprio esproprio” hanno incalzato i comitati.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà