Marijuana coltivata nelle aiuole cittadine: la Polizia interviene in piazza Paolo VI

04 Agosto 2013

20130804-124906.jpg

Per evitare i rischi connessi alla coltivazione di marijuana in casa propria, o comunque in area privata, ecco la nuova frontiera: sfruttare le aree di verde pubblico. Addirittura le aiuole. È stata la scoperta effettuata ieri dagli agenti di Polizia che, nel corso di normali operazioni di perlustrazione della zona della parrocchia di Santa Franca, si sono resi conto che l’aiuola di piazza Paolo VI celava qualcosa di strano. Contenute all’interno di due vasetti, c’erano infatti quattro rigogliose piantine che, già dopo un’immediata analisi visiva, hanno fatto pensare alla marijuana. La conferma è arrivata poco dopo quando, attraverso l’utilizzo di particolari reagenti, gli uomini della Scientifica hanno spazzato via i dubbi; le piantine di droga sono state così poste sotto sequestro. Sono in corso le indagini da parte della Polizia per risalire ai colpevoli.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà