La cura per il corpo costa cara a due giovani “pizzicati” al supermercato

15 Settembre 2013

20130915-155219.jpg

Hanno corso un rischio enorme, che poi si è concretizzato effettivamente in una denuncia per furto aggravato da parte della Polizia, per sottrarre ad un ipermercato cittadino non beni strettamente indispensabili o comunque necessari, bensì del tutto voluttuari. Due ecuadoriani, 24 e 25 anni, all’interno di uno zaino nascondevano bibite energetiche, oli per massaggi e una bottiglia di whisky: giunti alla cassa però, sul nastro trasportatore hanno assestato prodotti per un valore complessivo di soli tre euro. Così, agli uomini della security, che seguivano i due sudamericani sin dal loro ingresso, non è restato che fermare i due giovani prima dell’arrivo di una volante della Polizia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà