Piacenza

Benzina contaminata, automobilista ottiene un risarcimento di 186 euro

6 novembre 2013

20131105-181610.jpg

Una 56enne piacentina ha ottenuto un rimborso di 186 euro dalla società petrolifera, responsabile del distributore piacentino dove l’avevano rifornita di carburante contaminato.
L’episodio risale a diverse settimane fa; la donna aveva fatto il pieno in una stazione di servizio della città e, subito dopo, era rimasta a piedi a causa di un improvviso guasto al motore dell’automobile.
Gli accertamenti eseguiti dal meccanico avevano rilevato che il danno al veicolo era stato provocato da tracce di materiale estraneo presente nella benzina; la donna, con in mano relazione e fattura, si era presentata dal titolare del distributore che l’aveva invitata ad inviare la documentazione alla società petrolifera. Inizialmente la richiesta non ha aveva ottenuto risposta; la pratica è passata nella mani di Federconsumatori che è riuscita a far ottenere il rimborso delle spese di riparazione e della benzina alla 56enne

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE