Piacenza

Processo poliziotti arrestati; ascoltati in aula i primi tre testimoni

19 novembre 2013

20131119-143249.jpg

Si è tenuta questa mattina, in tribunale a Piacenza, la seconda udienza del processo che vede l’ispettore superiore Claudio Anastasio, ex capo antidroga della questura di Piacenza, accusato a vario titolo di detenzione, trasporto e acquisto di droga ai fini di spaccio, favoreggiamento della prostituzione e falso.
Con l’ispettore della mobile, sempre nell’ambito dell’inchiesta in cui sono finiti in manette altri 5 poliziotti, sono imputati anche Cortes Eridania e Boris Angelosky; proprio in merito alle accuse formulate nei loro confronti questa mattina sono stati ascoltati i primi tre teste e uno di loro ha confermato di aver acquistato in due occasioni cocaina dall’imputata.
La prossima udienza si terrà il 3 dicembre e davanti al giudice Italo Ghitti sfileranno altri testimoni, tra i quali l’assistente capo Paolo Bozzini, a sua volta coinvolto nelle indagini e accusato di detenzione, trasporto ed acquisto ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, favoreggiamento della prostituzione, dell’immigrazione clandestina e falso.
Nel corso del processo, secondo quanto riferito dal legale di Anastasio, saranno chiamati a testimoniare l’ex questore di Piacenza Piero Innocenti, gli ex dirigenti della squadra mobile Girolamo Lacquaniti e Stefano Vernelli, l’attuale dirigente della mobile Filippo Sordi Arcelli, il vice dirigente Roberto Berardo e altri dirigenti della Questura di Piacenza quali Aida Galluccio.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE