Scuola per cani: Maia, Iago e Viola pronti per diventare Unità cinofile della Cri

08 Marzo 2014

20140308-114832.jpg

Scout è un pastore tedesco addestrato da quando aveva 4 mesi e ora, dopo 10 anni di onorato servizio, è andato in pensione ma segue fedelmente le esercitazioni dei suoi colleghi. Alla scuola per cani di via Martelli, attualmente ci sono tre unità cinofile della Croce Rossa che si stanno preparando all’esame in programma ad aprile per ottenere il primo brevetto. Maia, Iago e Viola ascoltano ed eseguono le indicazioni degli istruttori. “La prima caratteristica per fare l’istruttore è quella di amare i cani” spiega Francesco Cagni, conduttore di unità cinofila. “Le unità cinofile della Croce rossa attualmente sono 9 delle quali 6 operative e 3 in fase di addestramento – spiega Paolo Corbellini responsabile delle unità cinofile della Cri – l’addestramento si divide in due fasi, la prima al campo per imparare a sentire l’odore della persona da cercare, la seconda nel bosco con la ricerca vera e propria”.
Occorre essere severi con gli amici a 4 zampe? “No, assolutamente – aggiunge Francesco Guastafierro – bisogna essere gentili e premiare il cane se si comporta nel modo corretto. Non ricevere il premio finale per lui è come una punizione”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà