Vita troppo frenetica, animali a rischio. L’esperto: “Non seguite le mode”

25 Aprile 2014

Massimo Riboni veterinario

“Il problema di oggi è legato soprattutto al commercio e al trasporto degli animali. Negli ultimi anni il rischio, per i migliori amici dell’uomo, di contrarre nuove patologie è aumentato, perché viviamo in modo più frenetico e sono incrementati gli spostamenti, molti anche illeciti, come i cani fatti arrivare dall’Est”. A parlare è Massimo Riboni, veterinario piacentino, autore di pubblicazioni prestigiose quali “Gli animali la mia vita” e “Animali insoliti da compagnia”. Riboni, che sta per ultimare uno studio dettagliato sulle farfalle nel piacentino, si è sempre interessato alla natura. In particolare, ha cercato di fare “educazione”, rivolgendosi non solo ai proprietari di cani e gatti, ma anche a coloro che decidono di ospitare nelle proprie case gli animali esotici: “È importante – afferma l’esperto – non essere superficiali o seguire le mode, ma agire nel rispetto di queste bestiole”.

L’intervista integrale al veterinario verrà trasmessa giovedì primo maggio alle 19.30 su Telelibertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà