Piacenza

Morte per legionella: risarcimento da oltre 1milione di euro ai famigliari

26 maggio 2014

20140526-154932.jpg

Sono decedute per un’infezione da legionellosi dopo aver soggiornato a Villa Regina Mundi e il giudice Antonino Fazio ha stabilito che ai parenti delle vittime spetta un risarcimento di oltre 1 milione di euro: si è conclusa così, in sede civile, la tragica vicenda che ha coinvolto Vittorina Platini e Domenichina Mondani, le due anziane piacentine che nel 2007, dopo una vacanza estiva nella struttura di Pianazze (Farini), sono spirate all’ospedale cittadino a causa del batterio della legionellosi.
Il caso era approdato in Procura, dove l’inchiesta, che vedeva indagati per omicidio colposo il direttore della residenza e il legale rappresentante della fondazione proprietaria degli alloggi, era stata archiviata.
Diverso l’esito in sede civile: il giudice ha ritenuto che i proprietari di Villa Regina Mundi, la fondazione Guglielmani-Prandoni-Ghizzoni (ente benefico che ha come scopo il mantenimento del seminario vescovile di Piacenza), debbano rispondere dei fatti con una somma di 956mila euro che, considerata la rivalutazione dovuta all’inflazione, oggi corrispondono a 1 milione e 81mila euro, più le spese legali.
L’avvocato Fabio Leggi, che rappresenta la difesa della fondazione, ha dichiarato che é in corso l’esame delle motivazioni della sentenza.
La cifra sarà diversamente ripartita tra gli 8 famigliari delle due vittime.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE