False assunzioni come stagionali per ottenere permessi di soggiorno

04 Agosto 2014

20140804-011145.jpg

Decine di false assunzioni come stagionali e false domande di emersione dal lavoro nero per ottenere permessi di soggiorno in Italia. A scoprire il “giro” in cui sono coinvolti un centinaio di stranieri sono stati i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Piacenza. Perno dell’organizzazione, secondo gli investigatori, erano due persone: un lodigiano e una donna titolare di un’agenzia di pratiche per stranieri. Devono rispondere principalmente di due accuse: violazioni del Testo unico sull’immigrazione per quanto riguarda l’ingresso clandestino in Italia e sostituzione di persona per avere indotto in errore Prefetture, Ministero degli Interni e Direzioni territoriali del lavoro. E’ indagato anche un legale che, sempre secondo l’accusa, avrebbe aiutato i due principali imputati a mettere in atto il meccanismo fraudolento.
Tutti i dettagli dell’inchiesta su LibertĂ  in edicola oggi.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà