Provincia

“Sblocca Italia”: nella bozza del decreto la svolta per la tangenziale di San Polo

3 settembre 2014

Tangenziale san Polo incompleta, lavori interrotti

La bozza di decreto “Sblocca Italia” contiene una norma – all’articolo 4, comma 9 – che dovrebbe accelerare l’iter per il riaffidamento della concessione stradale della A21. Il che, tradotto, significa che potrebbero sbloccarsi così i lavori del cantiere “fantasma” di San Polo, oggi ridotti a uno stato di abbandono. Ne dà notizia l’ex parlamentare piacentino Tommaso Foti, consigliere comunale di Fratelli d’Italia-An.

“Con la norma – spiega Foti – sono approvati gli schemi di convenzione e i relativi piani economici finanziari già trasmessi al Cipe. Il che comporta che sarà possibile procedere agli adempimenti per la conclusione della gara e il conseguente affidamento al nuovo concessionario”. Il sindaco di Podenzano, Alessandro Piva, invita tuttavia a considerare come si tratti ancora di una bozza.

Il caso-scandalo di San Polo – quindici anni di attesa per avviare i lavori e, al via del cantiere, bloccarli per altri quattro anni per un “pasticcio” burocratico – sembrava quasi irrisolvibile: gli otto chilometri di strada promessa (17 milioni di euro), lungo la provinciale 6 di Carpaneto, sono stati realizzati solo per il 33 per cento del totale.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE