Piacenza

Ricercato per tentato omicidio, arrestato dai carabinieri

11 ottobre 2014

Carabinieri latitante albanese arrestato

In base alle indagini degli inquirenti era il capo della banda “Kanun”, una banda di albanesi che ha terrorizzato Genova e il Tigullio negli anni ’90 tra sfruttamento della prostituzione, droga e altri crimini tali da costare al sodalizio 270 anni di carcere. Il capo della banda era Aleksi Haki, classe ’65, ricercato in ambito Shengen dalle polizie dell’Interpol. Lo straniero è stato assicurato alla giustizia grazie alle indagini del Nucleo investigativo dei carabinieri di Piacenza in collaborazione con la polizia albanese. Haki, infatti, per due anni ha risieduto in provincia di Piacenza – senza mettersi in luce per condotte criminali – poi una volta divenuta esecutiva la condanna si era reso irreperibile. I carabinieri lo hanno rintracciato a Durazzo, dove attualmente si trova in carcere.

Notizia delle 10 – Era ricercato per tentato omicidio continuato, induzione e sfruttamento della prostituzione internazionale pluriaggravato, spaccio di sostanze stupefacenti ed associazione per delinquere. Il pericoloso latitante albanese è stato individuato e tratto in arresto in Albania grazie alle investigazioni svolte da parte del Nucleo Investigativo che le ha comunicate all’Interpol. Oggi i militari dell’Arma forniranno ulteriori dettagli sull’operazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE