Piacenza

I medici piacentini: “Prezzi più bassi per favorire la rimozione dell’amianto”

8 novembre 2014

20141108_115844_resized

Nei giochi per bambini, nelle tute da lavoro, negli elettrodomestici, nelle fabbriche. Ovunque. L’amianto è bandito in Italia dal 1992. Le patologie quali asbestosi, carcinoma polmonare e mesotelioma possono insorgere anche 30-40 anni dopo l’esposizione al materiale. L’Ordine dei medici di Piacenza ha promosso numerose iniziative sul tema, per sensibilizzare i cittadini: la prima è la mostra itinerante per la promozione della salute, “Bastamianto”, composta da trenta pannelli. Inaugurata questa mattina, è a disposizione dei visitatori, con ingresso gratuito, fino al 15 novembre, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17, al Padiglione Vegezzi dell’Urban Center. “Bisogna togliere l’amianto dove si trova ancora – hanno detto il presidente dell’Ordine, Augusto Pagani, e Giovanni Lombardi, medico del lavoro – e i cittadini non devono sentirsi soli nell’affrontare il problema. Ci vuole un piano efficace, che consenta anche di calmierare i prezzi per la rimozione”. Un video informativo, con i consigli degli esperti sul tema, è disponibile sul sito www.ordinemedici.piacenza.it.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE