Val D'Arda

Cadeo, stranieri nuovamente allontanati dall’ex macello

28 novembre 2014

ingressi murati

Sono dovuti intervenire con calce e mattoni, sigillando gli ingressi, per evitare che gli stranieri continuassero a entrare nel macello abbandonato per cercare rifugio. Una soluzione drastica che, questa mattina all’ex Cadeo Carni, è arrivata dopo l’intervento dei carabinieri.

Nei giorni scorsi, il titolare dell’azienda chiusa ormai da diverso tempo aveva trovato all’interno dei locali abbandonati e pericolanti due uomini e una donna di nazionalità romena che avevano cercato rifugio. Questi aveva intimato loro di andarsene e sembrava che il messaggio fosse arrivato. Ma questa mattina, al suo ritorno, le stesse persone si trovavano ancora all’interno dell’edificio. Così, l’uomo ha chiamato i carabinieri che, attorno alle 8 del mattino, sono giunti sul posto per far sgomberare i tre romeni senza fissa dimora. Visto lo stato di abbandono del locale e i pericoli per la sicurezza dovuti ai possibili rischi di crolli, il titolare ha deciso di murare le porte e gli ingressi per fare in modo che nessuno possa più cercare rifugio all’interno.

Le tre persone romene sono state quindi allontanate dai carabinieri del Radiomobile di Fiorenzuola, dopo averle identificate. A quanto sembra di capire, i tre non si erano introdotti all’interno dell’edificio dell’ex macello per rubare o sottrarre quel poco che rimane all’interno, ma solo per ripararsi ed avere un luogo dove poter passare la notte.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Cultura e Spettacoli Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE