Bielorussia, inaugurato il doposcuola piacentino a Dubovy-Log

05 Febbraio 2015

Doposcuola a dubovy log  (15)-800

È stato inaugurato un doposcuola nel villaggio rurale di Dubovy-Log, il più contaminato della Bielorussia dopo il fallout di Chernobyl. I bambini rimasti nel paese, dove non rimane più nulla, potranno contare su un punto di riferimento e un pasto al giorno non contaminato. Il sogno a cui da anni lavora l’associazione Mondo in cammino è stato reso possibile dal contributo di Guido Molinaroli, presidente Copra Volley, oltre che da volontari piacentini, in prima linea Roberta Alzeti. Il doposcuola è stato intitolato e dedicato a Bruna Rigolli, mamma di Molinaroli, scomparsa tre anni fa. Al progetto hanno dato la propria adesione anche l’associazione William Bottigelli, il Rotary Farnese e Massimo Marazzi. Partirà in forma sperimentale per un anno e potrà essere rinnovato. In Bielorussia l’età media è di 39 anni. La vita quotidiana a Dubovy-Log passa attraverso una sbarra che controllata dai militari limita gli accessi.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà