Frana gigantesca spezza il territorio di Travo, abitazioni minacciate

20 Marzo 2015

travo  la frana a Case Bruciate (zan)

Una nuova gigantesca frana torna a spezzare il territorio di Travo e rischia di isolare alcune frazioni nella valle del torrente Guardarabbia, minacciando alcune abitazioni. A dispetto delle belle giornate di sole primaverili di questi giorni, le ultime piogge hanno scatenato un maxi smottamento in varie zone della vallata affacciate tra loro: da ormai una settimana, l’abitato di Casà Vecchio Inferiore rischia di rimanere isolato per il cedimento della strada principale; la strada tra Cavicchi e Mercore è stata spazzata via e non è più recuperabile mentre, poco più su, la frana arriva a lambire le abitazioni di Case Bruciate.

La nuova frana interessa ben due versanti della vallata del torrente Guardarabbia. Da una parte, in località Casà Vecchio Inferiore, la frana sta minacciando circa 80 pertiche di terreno che, lentamente, sta scivolando a valle verso il torrente mentre la strada per raggiungere la località è stata mangiata in parte da uno smottamento. La situazione più drammatica, però, al momento, si registra dalla parte opposta della vallata tra Cavicchi e Mercore, appena oltre l’abitato di Fradegola. Qui, un ampio fronte franoso – molto simile in larghezza a quello che interessò Rondanera qualche anno fa – ha abbattuto alberi, pali del telefono e ha interrotto completamente la strada. Ora minaccia anche Case Bruciate. L’assessore del comune di Travo Luigi Mazzocchi, ieri ha compiuto un sopralluogo sul posto con la polizia municipale.

travo la strada per Cavicchi- Mercore  (zan)

travo  (zan)

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà