Piacenza

Libertà di stampa. Il comunicato editoriale delle Presidenti Ronconi e Prati

12 maggio 2015

Editoriale Libertà, via Benedettine

Le Presidenti di Editoriale Libertà Donatella Ronconi e di Telelibertà Enrica Prati sono intervenute sull’episodio che ha suo malgrado visto coinvolta una nostra giornalista, a cui un assessore comunale di Piacenza, nei giorni scorsi, voleva impedire di accedere a una conferenza stampa. Ecco il testo che le editrici hanno pubblicato anche sul quotidiano Libertà, un editoriale dal titolo Libertà di Stampa.

E’ proprio vero, ammettere di essere nel torto è la cosa più difficile del mondo.
Eppure sarebbero state sufficienti delle semplici scuse da parte dell’Assessora Piroli alla giornalista Alessandra Lucchini per dirimere la questione. Ma così non è stato.
Per di più il Sindaco Dosi con una comunicazione ufficiale, pubblicata sabato, invitava Telelibertà ad un confronto chiarificatore con l’Assessora Piroli.
Peccato che un atto di prepotenza ed arroganza da parte di un amministratore pubblico verso una giornalista che sta svolgendo, nel rispetto delle regole, il suo lavoro, non sia una questione da chiarire. Ma solo da condannare.
A questo punto è giusto che i lettori di Libertà e i telespettatori di Telelibertà vengano messi al corrente dei fatti così come si sono svolti, davanti a numerosi testimoni, durante una pubblica (pubblica!) conferenza stampa convocata dalla sopraddetta Assessora.
In estrema sintesi, secondo l’Assessora, la nostra giornalista avrebbe potuto presenziare solo se avesse acconsentito ad intervistaLa. In caso contrario avrebbe dovuto andarsene.
L’intervista, non prevista, è stata negata. Ai ricatti, piccoli o grandi, non si deve sottostare.
La cattiva abitudine di taluni pubblici amministratori di trattare la cosa pubblica come fosse cosa loro, mettendo la loro persona più in alto della funzione che sono chiamati a svolgere, stride con le parole del Sindaco sulla trasparenza e sulla correttezza.
Naturalmente se le scuse pubbliche non dovessero arrivare non cascherebbe il mondo. Diverrebbe semplicemente palese l’opinione che Sindaco e Assessora hanno della libertà di stampa e verrebbe meno quel rispetto che finora ha caratterizzato i rapporti tra Editoriale Libertà e il Sindaco Dosi.
Noi continueremo a svolgere il nostro lavoro con la consueta indipendenza, diligenza e libertà di pensiero per rispetto dei nostri lettori e telespettatori e non smetteremo di portare all’attenzione dei piacentini anche tutti quegli atti di piccola e grande sopraffazione perpetrati da chi ricopre una funzione pubblica, da chi ci dovrebbe, e qui il condizionale è d’obbligo, rappresentare.

Le Editrici di Editoriale Libertà e Telelibertà spa
Donatella Ronconi ed Enrica Prati

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE