Provincia

Litiga in Comune e sfascia una vetrata in caserma: condannato

10 giugno 2015

tribunale2

Prima ha litigato con uno straniero in mezzo al paese, poi è finito in Comune dove ha dato in escandescenze e quindi in caserma dei carabinieri dove, non contento, ha sfasciato una vetrata con una testata. È stato condannato questa mattina a 5 mesi e 10 giorni di reclusione un 30enne originario di Lugagnano, protagonista ieri mattina a Morfasso di un movimentato episodio, che ha costretto i carabinieri ad intervenire.

Per lui è scattato l’arresto ed il pm Ornella Chicca ha disposto la custodia ai domiciliari in attesa della direttissima che si è celebrata questa mattina. Alla fine il giudice lo ha condannato per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti e lesioni.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE