Furto di rame, evasione, droga, arma impropria: raffica di denunce

11 Luglio 2015

foto (3)-800

Giorni impegnativi per i carabinieri di Piacenza, che in una serie di controlli hanno denunciato a vario titolo una serie di persone.

Una quarantenne di origini salernitane è stata colta sul fatto dai carabinieri mentre rubava pezzi di rame infilandoli in un cestello. E’ accaduto l’altra sera nell’area ecologica in strada Valnure dove la donna, assieme ad alcuni complici poi fuggiti, è stata notata da alcune persone che hanno chiamato i carabinieri.

Due denunce e una segnalazione sono il bilancio di un servizio di controllo dei carabinieri in città. Ad essere denunciati, per porto abusivo di arma impropria, sono stati due romeni di 24 e 25 anni che avevano un machete in auto. Un 18enne piacentino è stato invece segnalato perché trovato in possesso di una piccola dose di hashish.

Guida in stato di ebbrezza e possesso di una fionda trovata sulla sua auto sono costati una denuncia ad un automobilista 30enne incappato in un controllo del radiomobile.

E’ l’evasione la causa di una denuncia da parte dei carabinieri di Piacenza per un piacentino 37enne che si è allontanato da casa mentre era agli arresti domiciliari. E’ accaduto l’altro giorno in città.

In via Emilia Pavese un automobilista albanese, fermato per un controllo dai carabinieri, è stato denunciato per non aver ottemperato al decreto di espulsione emesso dalla questura di Piacenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà