Piacenza

Alluvione, De Micheli: “Quantificare subito i danni per ricostruire”

18 settembre 2015

Paola De Micheli (1)

“Entro 10 giorni (tempo tecnico) sarà in vigore lo stato di emergenza e verranno prorogate le tasse a tutte le imprese colpite dall’alluvione”. Il sottosegretario all’economia Paola De Micheli spiega nel dettaglio l’impegno assunto dal Governo nei confronti del nostro territorio. “Ieri il premier Matteo Renzi, in visita a Piacenza, ha detto di sì a tutte le richieste avanzate dai sindaci piacentini – ha sottolineato De Micheli – entro il 30 settembre è prevista anche la sospensione del patto di stabilità per tutti i comuni coinvolti nella tragedia e presenteremo il piano per la ricostruzione per Valnure e Valtrebbia. La riforma varrà anche per tutte le altre realtà italiane colpite da calamità simili.
“Non c’è ancora una cifra – ha aggiunto Paola De Micheli – perché non sono ancora stati quantificati i danni ma la procedura è veloce. Tra 10 giorni potremo dire a piacentini quanti soldi arriveranno e quanto tempo ci vorrà”.

Chi avesse subito danni a causa dell’alluvione può rivolgersi al proprio comune. Ieri il capo di dipartimento della protezione civile Fabrizio Curcio e l’assessore regionale Paola Gazzolo hanno spiegato ai sindaci come essere di supporto a chi chiede il risarcimento.

“Intanto noi posticipiamo tutte le imposte per le imprese che hanno subito danni certificati e le supportiamo con meccanismi di alleggerimento per la ripresa dell’attività” – ha concluso il sottosegretario De Micheli.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE