Piacenza

Bullismo, una madre: “Mio figlio vittima. Genitori, state attenti”

6 ottobre 2015

Bullismo

“Contro i bulli, genitori, abbiate mille occhi e controllate se necessario”. E’ l’appello che lancia Silvia (nome di fantasia per tutelarne la privacy), mamma di un ragazzino che a 11 anni, in prima media, ha subito gravi atti di bullismo a scopo estorsivo. Ammontava a diverse centinaia di euro la somma che alcuni studenti un po’ più grandi di lui gli erano riusciti a scucire. La donna ha raccontato a Telelibertà la sua storia spiegando di essersi accorta che qualcosa non andava quando ha notato un ammanco di soldi in casa. Preoccupata, Silvia ha cominciato a controllare lo zaino e l’astuccio del figlio, scoprendo così i biglietti con le minacciose richieste di denaro che il ragazzino purtroppo riceveva. “I segnali evidenti di cui si parla non esistevano: mai un giorno di assenza ingiustificata, mio figlio – racconta – non ha mai finto di star male per non andare a scuola”.

A frenarlo sarebbero stati il terrore delle minacce che il giovanissimo subiva e la vergogna.

Silvia si sofferma anche sul ruolo degli istituti scolastici. “Non ho trovato tanta collaborazione da parte della scuola” spiega, auspicando miglioramenti nella gestione di questo fenomeno. D’altro canto ha rivolto il suo ringraziamento al personale della Questura per la preparazione e la sensibilità dimostrate.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE