Piacenza

Violenza sulle donne: 4 ingressi in un mese al Centro. Gestita una emergenza

21 ottobre 2015

20151021_175227_resized (3)

Violenza sulle donne, sono 5 gli interventi del Centro antiviolenza nel primo mese di attivazione della nuova convenzione. Oggi si è riunito in Provincia il tavolo per fare il punto della situazione. All’ordine del giorno le nuove iniziative rivolte agli studenti e un aggiornamento circa l’ampliamento del Centro antiviolenza e della Casa rifugio.

“Dal 21 settembre siamo attivi con i 17 posti letto e la reperibilità telefonica” ha spiegato la responsabile del servizio Elena Foletti. “Abbiamo gestito la prima emergenza: abbiamo accolto una donna in emergenza abitativa per tre giorni fino all’arresto del marito. Ad oggi abbiamo due donne ospiti nella casa protetta a indirizzo segreto ed altre due nella casa di accoglienza” hanno spiegato le operatrici di Telefono Rosa.

La presidente del Telefono Rosa Donatella Scardi ha invece chiesto al tavolo provinciale un costante monitoraggio dell’ampliamento del Centro antiviolenza e ha anche illustrato tutte le spese sostenute dall’associazione per svolgere il proprio lavoro, tra cui un tablet, un cellulare, una calcolatrice ed una bicicletta. Scardi ha spiegato che l’associazione rivendica un ruolo alla pari e non di subordinazione nei confronti del Comune, lamentando toni offensivi da parte del personale comunale. L’argomento ha scaldato la seduta, che è proseguita con la discussione delle iniziative in cantiere per il 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE