Piacenza

La legge di stabilità sblocca 10 milioni: cantieri al via in provincia

27 novembre 2015

provincia 1

Si è aperta nella legge di stabilità 2016 una finestra per dare il via, in Provincia, ad una serie di cantieri particolarmente attesi. Si tratta della possibilità di utilizzare, per l’ente di corso Garibaldi, l’avanzo di amministrazione, pari a 9.900.000 euro. Un’opportunità fondamentale, come spiegato dal presidente della Provincia, Francesco Rolleri, dopo anni di investimenti “fatti col contagocce” a causa del patto di stabilità. Le risorse vanno impegnate entro l’anno, dunque i progetti saranno approvati dal consiglio provinciale di lunedì. Quali le destinazioni dei fondi? Ulteriori cantieri per fronteggiare il dopo alluvione (2.520.000 euro), pista ciclabile a Pieve Dugliara (500.000 euro), consolidamento del ponte sul Nure a Farini (700mila), manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità (1.150.000), acquisizione del diritto di usufrutto dei locali del Cassinari (2.400.000), altri interventi sugli edifici scolastici (794.000), interventi sugli edifici istituzionali (580.000), attrezzature informatiche (270.000), riqualificazione della caserma dei carabinieri di Bobbio (25mila). Tra gli interventi previsti a favore della viabilità, anche la rotatoria della Bonina, tra Rottofreno e Calendasco.

Tempo anche di annunci: il guado in località Folli a Ferriere, come consentito dai lavori, aprirà domani: vi potranno transitare anche mezzi pesanti e corriere. Dei sette milioni di euro impegnati dalla Provincia per dare risposta al dopo emergenza dell’alluvione del 14 settembre, al momento ne sono tornati solo uno dalla Regione (per 1100 chilometri di strade della Provincia), su un totale di 20 per le emergenze a livello regionale, comprensivi di fondi ai Comuni. Il presidente e i consiglieri delegati hanno dunque auspicato a nuove risorse da Bologna.

prov 2

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE