Piacenza

Centro Gotico, niente luminarie: anche quest’anno solidarietà per la Casa di Iris

2 dicembre 2015

centro commerciale gotico-800

Ne parlerò al sindaco: è una cosa importante e so che lui ci tiene ed è disponibile a dare il suo contributo come volontario”.
E’ con una battuta che il sindaco di Piacenza Paolo Dosi ha sostenuto l’iniziativa di solidarietà per l’hospice “Casa di Iris” che partirà sabato 5 dicembre, durerà fino alla vigilia di Natale, e si svolgerà al Centro Gotico.

Si tratta della possibilità, per i clienti della galleria commerciale che mette a disposizione gli spazi, di farsi impacchettare i regali natalizi dai volontari della Casa di Iris contribuendo con una offerta (di minimo 1 euro) che andrà ad aggiungersi ai fondi destinati all’hospice.

“E’ il terzo anno che facciamo questa iniziativa – ha proseguito il sindaco -; una delle tante che nel tempo si sono aggiunte a sostegno di quella quota che la comunità piacentina ha assunto come impegno per la gestione della Casa. Questa è particolarmente significativa, perché nonostante sia un gesto semplice raggiunge molte persone”.

NON SOLO PACCHI – La solidarietà da parte del Centro Gotico non si limita ai pacchi: anche quest’anno, come ormai è tradizione dal 2008, la galleria commerciale rinuncerà alle luminarie, destinando le mancate spese all’hospice.

“Non addobbare la galleria commerciale a festa – ha spiegato il direttore Monica Pollini – aveva suscitato, nei primi anni, qualche perplessità nei piacentini, abituati alle luminarie. Dubbi che hanno rapidamente fugato convinti dell’importanza che il loro gesto significa per gli ospiti della Casa. Ora – conclude – è diventata una opportunità che non possiamo abbandonare”.

Per tutto il periodo dell’iniziativa circa 20 volontari si alterneranno al banco dei pacchi regalo.

Il volantino

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE