Truffatori in azione, il terzo colpo salta grazie alla “nonna sprint” di Agazzano

31 Marzo 2016

truffa postino
Ancora truffe ai danni degli anziani. E’ nuovamente la Valluretta, in particolare il comune di Gazzola, ad essere finito nel mirino dei finti tecnici Iren che sono riusciti a portare a termine la loro “impresa” ai danni di due anziani residenti nella frazione di Canneto. L’ormai consueto trucco dell’acqua contaminata e dei valori da riporre in frigorifero frutta un bottino di oltre mille euro, tra contanti e gioielli.

I malfattori hanno trovato invece pane per i loro denti ad Agazzano: un’arzilla 82enne è infatti riuscita a mettere in fuga la banda, composta da tre uomini sulla trentina. A nulla sono serviti i consueti trucchi: la donna non si è lasciata ingannare e ha potuto sporgere denuncia ai carabinieri di Agazzano che conducono le indagini sui tre casi.

A Piacenza un’anziana pensionata stava camminando lungo la strada quando improvvisamente è stata abbracciata da una sconosciuta, che si è finta sua amica. Non appena la finta amica si è allontanata l’anziana si è resa conto che il bracciale d’oro che portava al polso era scomparso. E’ successo mercoledì mattina sul corso Vittorio Emanuele. La vittima del furto con destrezza è una signora piacentina di 75 anni che nel pomeriggio si è recata nella caserma dei carabinieri di via Beverora per sporgere denuncia di quanto accaduto.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà