Val Trebbia

“Far rinascere il Trebbia dal fango dell’alluvione”, dai canoisti una raccolta firme

2 aprile 2016

Il richiamo del trebbia - canoe in trebbia

Parte una raccolta firme per chiedere che la Valtrebbia rinasca dal fango dell’alluvione in tempo per l’apertura della stagione estiva. Domenica 3 aprile, “Il Richiamo del Trebbia”, la discesa in canoa gemellata con la storica Trecentintrebbia del Canoa Club di Bobbio, lancerà una raccolta firme, organizzata dal Canoa Club di Bobbio e da Sports in Open Space, che si focalizza su alcuni nodi critici: nel tratto Marsaglia-Bobbio, la galleria presenta un attraversamento problematico. Ancora più pericoloso è il trasbordo sopra i ruderi sempre più fatiscenti della diga di S.Salvatore.

Pericoli per i canoisti anche nei pressi di Perino, dove lo sbarramento ormai distrutto presenta numerosi ferri sporgenti non facilmente riconoscibili. La strada all’altezza del bivio per Telecchio, non è più agibile nel suo tratto finale. Questa strada consente l’accesso al fiume ai mezzi di soccorso. Si parte, con le canoe, alle 9 dal ponte Gobbo di Bobbio. A disposizione, al vivaio San Martino di Bobbio, gommoni e canoe.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Trebbia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE