Val D'Arda

Compra sei forme di grana con un assegno a vuoto: bastonato e rapinato. Tre indagati

14 giugno 2016

Grana Padano

Avviso di chiusura delle indagini per tre persone accusate di aver bastonato e rapinato un piacentino di 58 anni. Il fatto era accaduto nell’agosto dello scorso anno a Cadeo e l’uomo era stato ricoverato all’ospedale con 30 giorni di prognosi.

Come ricostruito dai carabinieri di Fiorenzuola, che si sono occupati delle indagini, il piacentino aveva acquistato da un imprenditore di Reggio Emilia sei forme di formaggio grana per seimila euro, pagando con assegno a vuoto. Il venditore raggirato avrebbe quindi assoldato due nomadi e, presentatosi nottetempo alla casa del piacentino (poi denunciato per la truffa dei formaggi), si era qualificato come carabiniere, inducendo il 58enne ad aprirgli la porta. A quel punto, assieme ai due nomadi, lo avrebbe bastonato e rapinato di cellulare, automobile e portafoglio. L’imprenditore, inoltre, nella stessa notte avrebbe telefonato ad un amico dell’uomo bastonato minacciandolo: “Devi pagare tu al posto del tuo amico altrimenti farai la stessa fine”.

I tre uomini, a vario titolo, sono stati accusati di rapina, lesioni aggravate, tentata estorsione e ricettazione.
Le indagini sono state condotte dai carabinieri di Fiorenzuola guidati dal maggiore Emanuele Leuzzi e coordinate dai pm Michela Versini ed Emilio Pisante.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE