Piacenza

Ozono, dopo cinque giorni di sforamento torna nei limiti. Consigli per anziani e sportivi

23 luglio 2016

livelli di ozono

Torna sotto al limite di attenzione, dopo 5 giorni consecutivi di sforamento, il livello dell’ozono nell’aria a Piacenza. Merito del temporaneo abbassamento del grado di insolazione, dovuto ai lievi annuvolamenti di ieri mattina e oggi, che ha favorito una minor concentrazione del gas nell’aria.

Il picco massimo è stato raggiunto alle 14 di mercoledì scorso, 20 luglio, con 225 μg/m³ – su una prima quota di attenzione di 180 e la soglia d’allarme a 240 – a causa dell’irraggiamento solare che non ha dato tregua e dell’inquinamento, una combinazione dannosa per la salute.  L’ozono, infatti, può provocare problemi alle vie respiratorie perché è un irritante delle mucose e un ossidante. Il consiglio è di non uscire nelle ore più calde della giornata e soprattutto di evitare l’attività fisica all’aria aperta. Particolare attenzione va riservata ai bambini, agli anziani, alle persone asmatiche o con disturbi respiratori.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE