Piacenza

Cosa manca a Piacenza? “Concerti e bus notturni”. La pagella di 762 ragazzi

12 settembre 2016

20160911-201012.jpg

L’Università Cattolica di Milano ha dato a 762 giovani piacentini tra i 14 e i 35 anni la possibilità di raccontarsi, attraverso un sondaggio realizzato in collaborazione con l’associazione di volontariato di Piacenza “Vivi con Stile” e con il Comune di Piacenza.

La rete assorbe il maggior tempo disponibile degli intervistati: l’80,8 per cento degli intervistati ha un account Facebook, il 73,7% Instagram, il 62,5% accede a Youtube e il 46,7% a Snapchat (quest’ultimo social media, si registrano percentuali più alte tra i giovanissimi).

Giudizi scatenati alla domanda “Cosa manca a Piacenza?” Le attività che i giovani intervistati reputano maggiormente carenti in città sono, nell’ordine: l’organizzazione di concerti (l’offerta è del tutto insufficiente per il 47,4% dei soggetti), di eventi specifici destinati ai giovani (insufficienti per il 39,6%), visite organizzate in città (31,7%), centri giovanili (30,6%). Lamentele ci sono anche per la mancanza di trasporti pubblici notturni: il 62,4% reputa inadeguata l’offerta di mezzi per lo spostamento durante la notte.

OGGI SUL QUOTIDIANO LIBERTA’

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE