Provincia

Gamma di Bobbio, antidoto alla montagna che muore: 105 assunzioni in 6 mesi

14 settembre 2016

IMG_6084.JPG

A gennaio, lavoravano 40 persone alla “Gamma” di Bobbio, realtà che si occupa di apparecchiature elettriche. Da febbraio ad oggi, il miracolo: sono state assunte, a tempo determinato, 105 persone. Chi non si è arreso e ha permesso tutto questo è l’imprenditore Marco Labirio. Ha resistito alla cassa integrazione, prima, e alla mobilità, poi.

È stato un bagno di sangue, abbiamo dovuto lasciare a casa alcune persone. Puoi raccontartela come vuoi, ma se alla mano manca un solo dito fa male, non è più la stessa mano”, dice Labirio, 79 anni compiuti a gennaio, nel suo ufficio di via Artigianato a Bobbio. È l’ufficio in cui entra ogni mattina alle 6.

L’imprenditore, che è anche presidente dello Sci Club Bobbio, non ha solo un passato da alpino, ma anche un passato da contadino, da mondariso, da venditore porta a porta: “A diciotto anni sono partito con una valigia di cartone, per Milano. Sono diventato venditore di cosmetici. Avevo anche un certo successo, ma un giorno mi sono detto: “Se porto i miei genitori a Milano a vivere in un condominio li condanno a morte”. Così sono tornato nella mia valle, alle mie origini e non mi sono mai pentito”.

Il servizio completo su Libertà in edicola.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Val Trebbia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE