“Ho sentito gridare e sono accorso in aiuto”: anziani sventano la truffa

04 Ottobre 2016

Bruno Massini

Si sono presentati in un’abitazione di Piacenza come tecnici dell’acqua per un controllo alle tubature. Un 90enne ha fatto entrare in casa i due sconosciuti che gli hanno fatto annusare un bicchiere d’acqua risultata effettivamente maleodorante. I finti tecnici hanno comunicato al proprietario che quella sostanza danneggiava gioielli e denaro che andavano portati subito in cantina. “Quell’uomo metteva in fretta tutti i soldi e i gioielli in una busta, mi sono insospettito e sono uscito fuori” ha raccontato il signor Bruno Massini. Subito è intervenuto il vicino Ferdinando Tassi: “Quei due volevano entrare anche in casa mia a controllare le tubature ma gli ho detto che avrei chiamato i carabinieri“. A quel punto i due malintenzionati si sono allontanati a mani vuote.

Un anziano pensionato è stato invece truffato a Pontenure da un uomo una donna che si sono finti tecnici dell’acqua. I due sono riusciti a distrarre l’anziano e a derubarlo di due catenelle d’oro con medaglietta per un valore di circa mille euro. Sul fatto indagano i carabinieri di Pontenure.

Fernando Tassi

© Copyright 2021 Editoriale Libertà