Val Trebbia

“Aggredito e gettato a terra”, anziano rapinato in casa a Gragnano

11 dicembre 2016

rapina gragnano

“Stavo dormendo, a un certo punto ho sentito dei rumori e mi sono risvegliato di sobbalzo. Mi sono diretto verso il ripostiglio per capire cosa stesse succedendo quando un uomo mi si è avventato addosso, mi ha spinto e mi ha scagliato per terra con violenza. Sono riuscito a gridare aiuto prima che mi tappasse la bocca con le mani. E’ stata un’esperienza terribile“. E’ drammatico il racconto di Gianni Veneroni, 82 anni, vittima della rapina avvenuta a Gragnano, ad opera di due malviventi, mentre si trovava da solo nella sua abitazione di via don Beotti. Provvidenziale il soccorso di un ragazzino poco più che quindicenne: è stato quest’ultimo, sentite le grida, a suonare il campanello dell’abitazione dell’uomo, mettendo in fuga i malviventi.

LEGGI TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTA’ IN EDICOLA

gianni veneroni

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE