“Possibilità di trovare donatori compatibili aumentate dell’80%”

27 Aprile 2017

Crescono le possibilità, per i pazienti del centro trapianti di midollo osseo e cellule staminali dell’ospedale di Piacenza, di trovare un donatore compatibile. L’aumento, in misura del 70-80%, è dovuto all’accreditamento presso gli organismi sovranazionali ottenuto un anno e mezzo fa. Una certificazione che ha permesso di passare dai 400mila donatori iscritti al registro nazionale ai 26milioni di tutto il mondo.

L’occasione per sottolineare l’incremento di probabilità di trovare un donatore compatibile e ottenere un trapianto è il Report 2016 del Centro riferimento trapianti dell’Emilia-Romagna, dal quale emerge che in regione sono aumentati del 20% i donatori e del 24% i trapianti di organi e di tessuti solidi, con un conseguente calo delle liste d’attesa. Liste – spiega Daniele Vallisa, direttore del reparto di ematologia e del centro trapianti dell’ospedale di Piacenza, che ha all’attivo oltre 440 interventi – che non esistono per i trapianti di midollo. La discriminante, in questi casi, è la compatibilità.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà