Premiato Don Bosini, Laura: “Quando salvò mio figlio dalla droga”

10 Maggio 2017

 

A fianco degli “ultimi” per tutta la vita. Pioniere a Piacenza nel recupero di giovani tossicodipendenti e aiuto alle loro famiglie. Don Giorgio Bosini, fondatore dell’associazione “La Ricerca”, è stato insignito, questa mattina 10 maggio, del premio “Piacenza Primogenita”. La consegna è avvenuta in un gremitissimo auditorium sant’Ilario a Piacenza. “Nel 1980 la droga era un mostro ancora in gran parte sconosciuto – ha spiegato alla platea don Bosini – mieteva giovani vite e sconvolgeva famiglie. Alcuni genitori chiesero al vescovo di allora mons. Manfredini di incaricare un sacerdote perché si interessasse al fenomeno. Quel sacerdote ero io – ha proseguito – sono stato buttato in acqua senza saper nuotare. Con due medici, una giovane coppia di sposi, qualche obiettore di coscienza, due suore delle Figlie di sant’Anna cominciammo il nostro cammino. Sono stato a Roma, al Ceis di don Mario Picchi e lì ho imparato tante cose” – ha spiegato don Bosini. E’ iniziata così l’avventura di “La Ricerca” attraverso il fondamentale aiuto di enti e privati. “Alle istituzioni chiedo di recuperare la consapevolezza e l’impegno perché i dati sono drammatici” – ha sottolineato don Bosini. Presenti tante persone e famiglie che hanno vissuto la sofferenza. Tra loro anche Laura, che oggi ha 84 anni. Il figlio finì nella trappola della droga e don Bosini le chiese di aiutare altre mamme.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà