“A prova di Cyber-Bullo”: l’educazione sulle violenze dai ragazzi per i ragazzi

29 Maggio 2017

Il bullismo nella sua forma più tecnologica – quella che utilizza gli smartphone e internet – è stato l’obiettivo del progetto “A prova di Cyber-Bullo” che ha coinvolto sei scuole, Marconi-Leonardo, Romagnosi-Casali e Ranieri-Marcora di Piacenza, per un totale di circa 150 studenti e finanziato dal Comune di Piacenza, per aiutare gli adolescenti ad approfondire gli aspetti legati ai rischi nell’utilizzo improprio delle nuove tecnologie.

I risultati sono stati illustrati lunedì 29 maggio nell’aula magna dell’ISII Marconi, dove gli stessi ragazzi protagonisti dell’attività hanno raccontato le fasi del lavoro e i risultati più importanti raggiunti.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà