Acqua alle colture, assessore Caselli: “Tutelare le filiere di qualità”

27 Giugno 2017

“L’obiettivo è quello di salvare le produzioni, non erogare risarcimenti”. Queste le parole dell’assessore all’agricoltura della Regione Emilia Romagna Simona Caselli dopo l’incontro di ieri, lunedì 26 giugno, al Palazzo dell’agricoltura con i rappresentanti delle organizzazioni agricole piacentine e i dirigenti del Consorzio di bonifica. Sul tavolo la discussione sulle misure operative da adottare per fronteggiare la grave crisi idrica che sta colpendo il territorio. “La situazione di cambiamento climatico che ci troviamo ad affrontare, impone un ripensamento e la messa a punto di soluzioni adeguate. In queste ore – prosegue Caselli – si stanno effettuando le operazioni che permetteranno di fare arrivare l’acqua liberata dal Brugneto sulle colture.”

Nei giorni scorsi Caselli ha incontrato il comitato di ordinamento dell’OI (Organizzazione Interprofessionale) Pomodoro da industria del Nord Italia, dalla cui riunione è emersa la volontà di istituire un tavolo di monitoraggio, che preveda strategie di riduzioni delle emissioni in atmosfera e tecniche di risparmio dell’acqua ma soprattutto di adattamento ai cambiamenti climatici. L’obiettivo è tutelare il pomodoro, una delle colture più in difficoltà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà