Tempesta sul Piacentino

Chicchi di grandine come limoni: allagamenti e danni, nottata di super lavoro per i pompieri

29 luglio 2017

Una vera e propria tempesta, anticipata dalle previsioni meteo, si è abbattuta sulla nostra provincia nella serata di sabato 29 luglio. Alcune zone sono state letteralmente flagellate: a Pontenure sono scesi chicchi di grandine grandi come limoni, che hanno danneggiato non solamente i campi coltivati, ma molte auto e addirittura le parti esterne di alcune abitazioni.

La pioggia è scesa copiosa praticamente in ogni zona del Piacentino, ma è soprattutto nella pianura che il maltempo ha creato danni e disagi.

Il lavoro per i vigili del fuoco è stato enorme: oltre un centinaio di chiamate giunte alla caserma di strada Valnure, una cinquantina gli interventi effettuati dai pompieri. Sono state le zone di Pontenure, Micinasso, Podenzano, Caorso e Monticelli a richiedere i maggiori sforzi da parte dei pompieri che sono entrati in azione per risolvere i casi di allagamento più gravi, ma anche per la rimozione dalla strada di diversi alberi caduti a fronte della forza del vento.

Una volta cessata la violenta pioggia, i pozzetti di scolo sono tornati a funzionare e a smaltire l’acqua, agevolando il lavoro dei vigili del fuoco. Una nottata comunque di super lavoro per portare la situazione alla normalità e limitare i danni ai fabbricati.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE