Benessere animale e carne sana. Ecco un suinificio “antibiotic free”

09 Marzo 2018

Verso un allevamento antibiotic free. Nella campagna della Bassa, intorno a Besenzone, sta sorgendo una stalla per suini di ultima generazione. L’azienda guidata dal 33enne Andrea Minardi, diverse migliaia di capi, si sta adattando alle nuove norme europee in fatto di miglioramento del benessere dell’animale. Da allevamento convenzionale si sta trasformando in allevamento antibiotic free. Uno dei primi esempi in Italia “Siamo completamente d’accordo con questa politica – esordisce Minardi – Se gli animali stanno bene, sono in salute e sono allevati correttamente la qualità del prodotto cresce considerevolmente. E’ vero che le spese di costruzione di una nuova stalla sono ingenti e impegnative, ma se penso al futuro, al ritorno che avremo come azienda di prodotti di qualità penso che ne valga la pena anche perché il tema della salubrità della carne, minata in passato, dalla presenza di troppi antibiotici, è di primaria importanza”.

La nuova costruzione sarà pronta entro l’estate e ospiterà stanze adatte alla crescita dei suini che vivranno, appena terminato lo svezzamento, lontani dalle madri per evitare così eventuali contaminazioni e il conseguente uso di antibiotici per curare il bestiame. Un luogo, attrezzato e moderno, che valorizza anche il risparmio energetico con un impianto di aerazione all’avanguardia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà