Intensità 4.3

Dopo la grande scossa del pomeriggio, la terra continua a tremare nel Piacentino. Ancora Gropparello epicentro

19 maggio 2018

Prosegue la successione di scosse telluriche dopo la grande paura di oggi pomeriggio: intorno alle 20, due scosse di grado 2.1 sono state avvertite distintamente a breve distanza una dall’altra, ancora nella zona di Gropparello. La terza si è invece registrata poco dopo le 22 e questa volta ha raggiunto il grado di 2.9 ed è stata chiaramente avvertita da tanti piacentini. Fortunatamente, anche in questo caso, nessun danno è stato fino ad ora accertato, ma è facilmente prevedibile che le scosse potrebbero susseguirsi per il resto della nottata.

Due scosse di terremoto di media entità sono state chiaramente sentite nel tardo pomeriggio di sabato 19 maggio da numerosi piacentini. Secondo i primi dati, l’epicentro del sisma, verificatosi alle 18.41, è stato vicino a Gropparello a 28 chilometri di profondità, con un’intensità di 4.3 sulla scala Richter. Una seconda scossa è stata registrata nella stessa zona alle 18.51, con intensità 2.6 e profondità 15 chilometri.
Migliaia i piacentini che le hanno avvertite, in particolare nella zona dell’Alta Valdarda, della Val Vezzeno e dell’Alta Valnure. Anche in città, in Valtrebbia e in paesi come PontedellolioSan Giorgio, Carpaneto e Calendasco è stata avvertita, con numerosi cittadini che hanno chiamato i vigili del fuoco per segnalare l’evento e chiedere informazioni. Al momento non c’è notizia di danni a persone e fabbricati.
Nella notte, si erano registrate due lievi scosse a Pontedellolio e Gropparello.

TUTTI I DATI SUI TERREMOTI

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia