Omicidio viale Dante

Il figlio della donna uccisa: “Non possiamo perdonare nostro padre”

29 giugno 2018


“Non possiamo perdonare nostro padre per quello che ha fatto. E’ vero, per tutta la vita non ci ha mai fatto mancare nulla, ma ci ha tolto nostra madre”. A parlare è il figlio 20enne di Xhevdet Mehmeti, il 56enne albanese incriminato per omicidio volontario aggravato: domenica 27 maggio, nella loro casa di viale Dante, l’uomo ha ucciso a coltellate la moglie Elca Tereziu al culmine di una furibonda lite, l’ennesima di un matrimonio che negli ultimi anni era diventato molto travagliato. Il fratello 17enne quel pomeriggio era in casa e aveva chiamato i soccorsi.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE