Dati 2017

Raccolta differenziata in calo nel Piacentino. Podenzano supera l’85%

3 agosto 2018

 

Continua a crescere la raccolta differenziata in Emilia-Romagna, con dati che la collocano ai primi posti in Italia. Nel 2017 ha toccato quota 64,3%, facendo registrare un ulteriore incremento rispetto al 61,8% dell’anno precedente: +2,5%.

La provincia di Piacenza però è in controtendenza rispetto ai dati regionali, la differenziata è scesa al 61,1% rispetto al 63,4% dell’anno precedente. Si tratta dell’unico dato negativo insieme a quello di Ravenna (-0,4).

Nel Piacentino sono 4 i comuni che nel 2017 hanno già raggiunto o superato “quota 73%” di raccolta differenziata, l’obiettivo fissato al 2020 dal Piano regionale dei rifiuti, e due sono a tariffazione puntuale. Tra questi ultimi Podenzano, sul podio con l’85,9% di separazione dei rifiuti. Secondo è Gazzola, che tocca il 76,2%, quindi San Giorgio Piacentino (altro Comune a tariffa puntuale) al 74,4% e Monticelli d’Ongina (73,9%).

La Regione fa sapere che il passaggio alla tariffa puntuale, indispensabile per accrescere le percentuali di raccolta differenziata, avverrà in modo completo in tutti i territori quando saranno aggiudicate le nuove gare per il servizio di gestione rifiuti. Entro l’autunno prenderanno il via a Bologna, Modena e Reggio Emilia, mentre sono in corso le procedure di aggiudicazione per Piacenza, Parma , Ravenna e Cesena.

RACCOLTA DIFFERENZIATA Il comunicato della Regione

I dati della raccolta differenziata nel Piacentino

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE