In vacanza a Bali

Quattro piacentini in Indonesia sconvolta dal terremoto: “Grande spavento, ma stiamo tutti bene”

6 agosto 2018

Il pavimento che trema, piatti e bicchieri che cadono, la fuga in mezzo alla strada, dove inizia a scatenarsi il panico. Anche quattro piacentini hanno vissuto e stanno vivendo le drammatiche ore del terremoto che ha sconvolto l’Indonesia, in particolare l’isola di Lombok.
Fortunatamente Silvia Coppelli, Pietro Zangrandi, Cecilia Campolonghi e Claudio Porcari (in foto dopo il grande spavento) si trovano in vacanza a Ubud, sull’isola di Bali, dove comunque il sisma si è sentito pesantemente. Ma erano sufficientemente lontani dall’epicentro.
“Eravamo assieme in hotel – spiega Silvia – quando abbiamo sentito una forte scossa e ci siamo precitati fuori, con le strade che si riempivano di gente. Abbiamo avuto paura non solo per il terremoto, ma anche perché vedevamo gli stessi abitanti del posto molto spaventati. Dove siano noi non ci sono stati gravi danni, solo tanto panico”.

Problemi molto più gravi, a cominciare da oltre 140 morti, alle isole Lombok e Gili. “Siamo stati fortunati a essere ancora qui – ha scritto sui social network Cecilia, per comunicare a parenti e amici di stare bene – perché da oggi avremmo dovuto essere a Lombok e Gili per quattro giorni”.

Il loro itinerario cambierà, ma di fronte a quanto accaduto pare proprio il problema minore.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE