Polizia municipale

Controlli speciali ai Tir, otto multe ogni 10 verifiche: problemi tecnici o autisti non in regola con il riposo

9 ottobre 2018

Autisti non in regola con le norme sull’obbligo di riposo giornaliero. E mezzi con gravi lacune tecniche, a partire dai freni. Raffica di sanzioni oggi, 9 ottobre, da parte della Polizia municipale impegnata per tutta la giornata a effettuare controlli specifici sui mezzi pesanti in transito sulla nostra rete stradale e autostradale. Sui dieci mezzi ispezionati nell’arco della sola mattinata, in otto casi sono scattate le multe.

Un’attività straordinaria che ha visto in campo ben otto pattuglie e che – per la prima volta in appoggio alla nostra polizia locale – si è avvalsa del supporto del veicolo della motorizzazione civile di Venezia che fa capo al ministero dei trasporti.

Il controllo a campione ha riguardato tir e camion provenienti da varie nazionalità dell’Unione europea fermati all’uscita del casello autostradale di Piacenza sud e condotti in un piazzale di via Tirotti, a Le Mose, dietro Piacenza Expo.

Ad aver voluto in prima persona questa attività è stato il comandante della Polizia municipale Giorgio Benvenuti: “Sono controlli che i nostri uomini fanno abitualmente perché garantire la sicurezza sulle nostre strade è fondamentale per tutti gli utenti”.

“In alcuni casi, grazie anche al software Police control di cui disponiamo, abbiamo rilevato tempi di guida prolungati per più giorni – ha sottolineato l’ispettore Paolo Costa -, sappiamo che gli autisti devono rispettare limiti che purtroppo per esigenze legate ai trasporti non sempre vengono seguiti, il tutto a scapito della sicurezza. Inoltre ai mezzi sono stati riscontrati numerosi difetti di carattere tecnico”.

Va ricordato che per gli autisti il periodo di guida effettiva non può superare le 9 ore giornaliere, estese fino a 10 ore non più di due volte la settimana. Nell’arco delle 24 ore il conducente deve effettuare un periodo di riposo giornaliero di almeno 11 ore consecutive o di 12 ore frazionabile in due periodi (3 + 9). Dopo un periodo di guida di 4,5 ore, inoltre, l’autista deve osservare una pausa di almeno 45 minuti consecutivi o due interruzioni, di almeno 15 e 30 minuti. Il periodo di riposo dopo 6 giorni di lavoro deve essere di quasi 2 giorni (45 ore). Queste sono le regole, ma i fatti a volte raccontano un’altra storia.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE