Roveleto di Cadeo

Molestie, botte e danni: domenica folle per un 21enne. Arrestato

9 ottobre 2018

Avrebbe molestato le bariste di un bar e una negoziante con gesti volgari e allusioni sessuali, poi preso a calci la fioriera di un altro bar; quindi danneggiato un’auto, preso a pugni il proprietario della vettura, e infine sfidato i carabinieri con mosse di karate, prima di spintonarne uno e finire in cella con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Protagonista della movimentata sequenza di fatti avvenuta nel primo pomeriggio di domenica a Roveleto di Cadeo, un 21enne marocchino che ieri è stato processato con rito direttissimo davanti al giudice Laura Margherita Pietrasanta. Convalidato l’arresto, il pubblico ministero Sara Macchetta ha chiesto la custodia cautelare in carcere per il giovane, mentre il difensore Stefano Moruzzi ha ottenuto la liberazione del suo assistito, ma con l’obbligo di firma quotidiana alla caserma dei carabinieri di Fiorenzuola in attesa del processo rinviato al 10 dicembre. Nel frattempo l’imputato sarà ospite di uno zio a Cadeo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE